Denti, gengive e stile di vita

Stress, fumo e scarsa igiene orale

Lo stile di vita che abbiamo influenza profondamente la nostra salute. Ciò che mangiamo, ciò che beviamo, come usiamo o non usiamo il nostro corpo, le nostre abitudini sono fattori importantissimi per la salute sia fisica che psichica. La nostra bocca in modo particolare è l’organo che per primo ci avverte se qualcosa non va.

I tre elementi responsabili delle principali patologie parodontali legati allo stile di vita sono il fumo, lo scarso controllo della placca batterica, e lo stress. A questi aggiungiamo poi l’assunzione frequente di zuccheri (anche a piccole dosi) e il contatto con acidi (come ad esempio l’acido citrico contenuto nel limone) che sono i principali fattori della distruzione della corona dentale.

Fumo causa danni a denti e gengive

L’elemento in assoluto più dannoso per la salute dei tessuti gengivali legato allo stile di vita è il fumo. Esiste un rapporto diretto tra il numero di sigarette fumate al giorno ed il danno creato ai tessuti di sostegno del dente: la distruzione del supporto parodontale risulta proporzionale alla dose di fumo introdotta nell’organismo. Il fumo crea un danno all’apparato parodontale, (costituito dalla gengiva, dal legamento parodontale e dall’osso alveolare), sia direttamente con i prodotti della combustione, sia aumentando il livello di infiammazione dei tessuti. Le fibre dento-gengivali, che creano il prezioso sigillo contro i batteri attorno al dente, vengono disgregate ed i batteri riescono a penetrare colonizzando una porzione sempre più profonda della superficie radicolare del dente. Ne consegue una perdita di attacco parodontale e la formazione di tasche. Si sviluppa quindi una parodontite. Nei pazienti che sono già predisposti geneticamente alla parodontite l’azione del fumo risulta veramente distruttiva e si arriva anche a perdere alcuni denti per mobilità ed ascessi in pochi anni. Nella maggior parte dei casi il fumo è associato ad un cattivo controllo della placca batterica ed allo stress.
Lo stress causa una diminuzione delle difeseIl forte fumatore infatti presenta un livello di stress più elevato e spesso non trova il tempo adeguato per effettuare una corretta igiene orale domiciliare. Se si associa il fumo ad una maggiore quantità di placca residua sulle superfici dei denti si avrà un danno doppio alle gengive, al legamento e all’osso alveolare.

Lo stress inoltre causa una diminuzione delle difese e l’azione dei batteri e del fumo viene potenziata. I casi più gravi di parodontite sono sempre determinati da una predisposizione genetica della persona, associata ai 3 fattori di rischio, fumo, placca e stress che portano alla perdita di numerosi elementi dentari anche in pochi anni.

La bocca è l’organo che più di ogni altro è sensibile al nostro stile di vita!

Spazzolini elettriciE’ veramente fondamentale cercare di eliminare il fumo o almeno ridurlo a poche sigarette al giorno (5-6, quelle irrinunciabili!!) ed effettuare un’igiene orale accurata. Fondamentale è l’utilizzo di uno spazzolino elettrico, degli scovolini nei settori posteriori dove gli spazi lo consentono e del filo interdentale.

Diventa fondamentale per il paziente ascoltare attentamente i consigli del proprio dentista che parla perché ha un’evidenza clinica e scientifica che lo spinge a farlo.

Quindi ecco i preziosi consigli legati allo stile di vita per ridurre il rischio di insorgenza delle parodontiti:

  • ridurre o possibilmente eliminare il fumo
  • effettuare un’igiene molto accurata almeno una volta al giorno, oltre a lavarsi comunque i denti dopo ogni pasto
  • sottoporsi ad una seduta di igiene professionale ogni 6/12 mesi
  • fare un po’ di moto ogni giorno evitando la sedentarietà per controllare lo stress.

Aiività fisica aiuta anche il benessere dei denti

Per preservare la corona dentale integra da carie e processi erosivi è importante:
Bevande zuccherate e gassate dennaggiano i denti

  • evitare di assumere zuccheri anche a piccole dosi ripetutamente durante il giorno
  • evitare il contatto eccessivo con sostanze acide quali limone, aceto, bevande acidule gassate e alcuni integratori sportivi
  • controllare lo stress che in molti casi è responsabile dell’insorgenza di attività parafunzionali come il bruxismo (digrignamento dei denti) che crea un processo di abrasione meccanica.


Soprattutto è fondamentale prendersi cura di se stessi! La salute della bocca ne gioverà immediatamente e potremo cosi mantenere integro questo importantissimo organo del nostro corpo durante gli anni!

Facebook Twitter Google LinkedIn Pinterest Email